I passatelli di Uno chef per Gaia

Oggi è un giorno speciale: inauguro la sezione “Ricette dal mondo” sul mio blog! E, ironia della sorte, lo faccio con una ricetta di casa: i passatelli. 😉 L’occasione è ghiotta per due ragioni. La prima è che, pochi giorni fa, è stata ufficializzata la notizia che tutti noi parmigiani aspettavamo: la nostra città sarà Capitale della Cultura italiana anche per il 2021 [qui trovate 5 ragioni per visitare Parma, nel caso voleste inserirla nella vostra bucket list]! Inoltre, oggi si conclude la Settimana Nazionale della celiachia. Quale migliore occasione, allora, per proporvi una ricetta che comprende due dei prodotti tipici della mia città (il pomodoro e il prosciutto crudo) in versione gluten free? Siete pronti per scoprire come si preparano i passatelli di Uno chef per Gaia?

Uno chef per Gaia

Sì, perché a descrivervi la ricetta in questione non sarò io, ma Ilaria di “Uno chef per Gaia”.

Innanzitutto, chi è Ilaria? Ilaria è la titolare dell’agenzia di traduzioni per la quale lavoro da quasi 5 anni. E’ interprete, traduttrice, moglie e madre di Gaia e Nicolò. Oltre a questo, è una donna con una grande dote che la rende fonte di ispirazione per molti: di fronte alle difficoltà, non solo non si piange addosso e pensa immediatamente a come superarle, ma convoglia anche tutta la sua energia nel trasformarle in opportunità di crescita. 

I passatelli di uno chef per Gaia

Photo credit: Uno chef per Gaia

Così è avvenuto anche quando, una decina di anni fa, a Gaia sono stati diagnosticati celiachia e diabete.  Dalla volontà di trasformare quella notizia così scomoda in un punto di svolta positivo, nasce il libro “Uno chef per Gaia” [acquistabile qui]. Si tratta di un vero e proprio diario di medicina narrativa ricco di ricette con e senza glutine, tutte rigorosamente integrate con il conteggio dei carboidrati. Alcuni anni dopo, arriva anche l’omonimo blog. Se volete conoscere meglio i suoi autori – tra cui, appunto, Ilaria – date un’occhiata a questo link.

E ora, ai fornelli!

I passatelli di Uno chef per Gaia

Ingredienti per i passatelli (per 4 persone)

110 g Parmigiano Reggiano grattugiato

100 g pangrattato oppure pane secco grattugiato**

60 g farina Preparato per pane senza glutine Barilla**

2 uova intere

brodo di carne o vegetale per scottare il pane

noce moscata, sale

Ingredienti per la pappa al pomodoro

500 g passata di pomodoro

200 g latte parzialmente scremato

50 g carota

50 g cipolla

20 g sedano

20 g burro

20 g farina di riso*

2 spicchi d’aglio

olio extra vergine di oliva

semi di coriandolo tritati, peperoncino, sale e pepe

Ingredienti per completare

50 g Prosciutto di Parma

qualche foglia di basilico

olio extra vergine di oliva

**Prodotti specifici per celiaci

*Prodotti a rischio contaminazione

Preparazione

Iniziate a preparare la pappa al pomodoro in questa versione senza pane. Tritate cipolla, carota e sedano e metteteli a rosolare in un tegame basso e largo con un filo d’olio extra vergine di oliva e 2 spicchi d’aglio. Quando saranno ben caramellati, aggiungete la passata di pomodoro e un pizzico di sale; coperchiate e lasciate cuocere per 20 minuti.

Nel frattempo preparate una besciamella facendo sciogliere 20 g di burro in un tegame, aggiungete poi la farina di riso mescolando con una frusta in modo da ottenere una crema. Infine stemperate con il latte e mettete il tutto sul fuoco continuando a mescolare fino a quando non si sarà addensato formando una besciamella; aggiustate di sale.

pentole-agnelli-primi-d-italia

Photo credit: Uno chef per Gaia

Quando la salsa di pomodoro sarà pronta, rimuovete gli spicchi d’aglio e incorporatevi la besciamella mescolando bene. Mettete il tutto in un frullatore e frullate fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea. Aggiungete semi di coriandolo tritati, peperoncino, sale e pepe a piacere.

Preparate i passatelli. Fate scaldare il brodo. Mettete il pangrattato in una terrina e scottatelo con il brodo bollente facendo attenzione a non versarne troppo: il pane deve risultare leggermente umido e cominciare ad impastarsi un pochino. Una volta freddo, aggiungete gli altri ingredienti, ossia la farina, il parmigiano, la noce moscata e le uova. Mescolate bene fino ad ottenere un panetto di consistenza piuttosto soda. Lasciatelo riposare in frigorifero per 15 minuti.

Preparate il prosciutto croccante. Stendete le fette di prosciutto su un piatto e mettete il piatto nel forno a microonde impostando la potenza bassa per una ventina di secondi: se il prosciutto non sarà diventato croccante, ripetete l’operazione fino al raggiungimento della consistenza desiderata.

Mettete una pentola d’acqua sul fuoco e portatela ad ebollizione, quindi salatela.

Per i passatelli abbiamo due possibilità: possiamo formarli e stenderli su un vassoio per conservarli per un momento successivo oppure li possiamo buttare direttamente nell’acqua bollente. Quindi mettete circa metà del composto per i passatelli nello schiacciapatate, spostatevi sopra la pentola di acqua bollente, premete lo schiacciapatate e quando i passatelli avranno la lunghezza desiderata (circa 4-5 cm), tagliateli con un coltello facendoli cadere direttamente nell’acqua. Mescolateli con una schiumarola e lasciateli bollire qualche minuto.

Mettete 2 cucchiai di pappa al pomodoro nella padella da mantecatura con un filo d’olio extra vergine e un mezzo mestolo di acqua di cottura; con la schiumarola, togliete i passatelli dall’acqua e buttateli nella padella con il sugo facendoli saltare ed insaporire a fiamma vivace per qualche minuto.

Servite un mestolo colmo di pappa al pomodoro in ogni piatto da portata, adagiatevi sopra i passatelli saltati, il prosciutto croccante a pezzetti, due foglie di basilico, un filo di olio extra vergine a crudo e servite.

[Per la versione con glutine: eliminare la farina dalla preparazione oppure aggiungerne solamente un pizzico.]

passatelli-senza-glutine-uno-chef-per-gaia

Photo credit: Uno chef per Gaia

E ora non vi resta che andare a dare un’occhiata al blog “Uno chef per Gaia” per trovare ispirazione per altre mille ricette!

Un abbraccio, viaggiatori!